Settimana Mariana 2013

Madonna delle Pertiche - Treviso Bresciano

Dall’8 al 15 Settembre 2013 si svolgeranno a Treviso Bresciano le feste decennali della Madonna delle Pertiche.

L’evento avrà inizio alle Ore 10.00 di domenica 8 Settembre con la S.Messa di apertura presieduta dal Vescovo Mons. Luciano Monari.

Qui di seguito il programma completo della Settimana:

Domenica 8 Settembre:
Ore 10.00: S.Messa solenne di apertura delle feste decennali, al Santuario della Madonna delle pertiche, presieduta dal Vescovo di Brescia Mons. Luciano Monari.
Al termine della S.Messa siamo invitati presso i locali dell’oratorio, ove alle ore 12.00 si terrà il lancio dei palloncini, con il quale i bambini potranno far volare il loro messaggio di preghiera e ringraziamento a Maria.
Presso l’Oratorio, dalle Ore 11 alle ore 17, sarà allestito un servizio filatelico temporaneo, gestito da Poste Italiane, con uno speciale annullo filatelico realizzato per ricordare l’evento delle feste decennali.

Ore 18.00: Preghiera del Vespro presso il Santuario della Madonna delle pertiche.
Segue processione con la statua della Madonna, fino alla Chiesa di San Giovanni Battista.

Lunedì 9 Settembre:
Ore 9.00: Lodi del mattino in San Giovanni
Ore 15.00: S. Rosario in San Giovanni
Ore 20.00: S. Messa in San Giovanni

Martedì 10 Settembre:
Ore 9.00: Lodi del mattino in San Giovanni
Ore 15.00: S. Rosario in San Giovanni
Ore 20.00: S. Messa in San Giovanni
Segue processione con la statua della Madonna, fino alla Chiesa di S. Antonio, passando per Via Crociale, Via Sartur, Via Facchini, Via Clusure, Via T. Speri, Via G. Marconi e Via Roma.

Mercoledì 11 Settembre:
Ore 9.00: Lodi del mattino in S. Antonio
Ore 15.00: S. Rosario in S. Antonio
Ore 20.00: S. Messa in S. Antonio

Giovedì 12 Settembre:
Ore 9.00: Lodi del mattino in S. Antonio
Ore 15.00: S. Rosario in S. Antonio
Ore 20.00: S. Messa in S. Antonio.

Venerdì 13 Settembre:
Ore 9.00: Lodi del mattino in S. Antonio
Ore 15.00: S. Rosario in S. Antonio
Ore 20.00: S. Messa in S. Antonio
Segue processione con la statua della Madonna, fino alla Chiesa parrocchiale di San Martino, passando per Via Roma, Via Carde, Via San Martino e Via Facchetti.

Sabato 14 Settembre:
Ore 9.00: Lodi del mattino in San Martino
Ore 15.00: S. Rosario in San Martino
Ore 20.00: Canto dell’Akathistos in San Martino

Domenica 15 Settembre:
Ore 10.00: S.Messa in San Martino con il rito dell’unzione.
Ore 15.00: S. Rosario in San Martino
Ore 18.00: Preghiera del Vespro in San Martino
Segue processione con la statua della Madonna, passando per Via Facchetti, Via Roma, Via T. Speri fino alla Piazza di Vico, ove si terrà la S.Messa di chiusura.
Ore 19.30: S.Messa solenne di chiusura. Segue fiaccolata fino al Santuario.

Per altre informazioni e per scaricare i pieghevoli con il programma completo clicca qui.

Annunci

“E’ Nato per Noi” – 14^ Edizione

1223presepitrevisoNon si tratta di presepi tradizionali e non è semplice nemmeno scorgerli. Pur essendo numerosi, sono stati saggiamente e scrupolosamente collocati negli angoli più suggestivi delle tre frazioni di Treviso Bresciano: Vico, Trebbio e Facchetti. Angioletti indicatori conducono i visitatori alla scoperta del caratteristico paese di montagna, nei luoghi più imprevedibili dove ammirare i presepi opere d’arte. 

In questo periodo, infatti, si potrebbe paragonare il paese ad una grande pinacoteca in cui è possibile trovare le più importanti rappresentazioni della Natività, dipinte dai più grandi artisti nel corso dei secoli passati. Le opere sono frutto dell’impegno e del lavoro di mesi da parte degli adolescenti e dei giovani dell’Oratorio e della Combricola Teatrale Treviso Bresciano.

Si tratta di riproduzioni a grandezza naturale di Tintoretto, Caravaggio, Savoldo e molti altri.
Le immagini a grandezza naturale sono disegnate su compensato, ritagliate e dipinte rispettando i colori originali e sono inserite in uno scenario appositamente creato per loro. 

La rassegna, giunta quest’anno alla 14^ edizione, intitolata “E’ nato per Noi – Presepi di quadri famosi ispirati alla natività”, viene inaugurata il giorno di Natale e può essere ammirata sino al 6 gennaio 2009. La particolarità di quest’anno è caratterizzata da effetti visivi e sonori di particolare efficacia, che non mancheranno di stupire il visitore.

Grandi opere ci hanno lasciato i maestri del passato. La loro contemplazione lascia sempre sbalordito chi sa apprezzare, ma anche provare a ricomporre l’opera in modo diverso è un esercizio che amplia gli orizzonti, la mente, il cuore. 

Andate a visitare il piccolo centro valsabbino nell’ultima settimana dell’anno, ne vale veramente la pena.